rotate-mobile
Cronaca Marcianise

Il furto della corona del Crocifisso: le indagini puntano su uno straniero

Le immagini delle telecamere utili per individuare l'autore del colpo

I carabinieri di Marcianise stanno cercando di chiudere il cerchio attorno all’uomo che giovedì pomeriggio si è intrufolato all’interno del Duomo di Marcianise portando via la corona dalla Statua del Crocifisso.

L’uomo potrebbe essere stato stato individuato tramite le telecamere piazzate all’interno della chiesa di don Paolo Dello Stritto e pare che si tratti di uno straniero residente nella zona di Santa Maria Capua Vetere.

La corona portata via non è quella in oro (che è tenuta nascosta in un posto segreto) bensì una copia in ottone, ma resta comunque il gesto sacrilego che ha colpito tutta la comunità di fedeli marciansana, molto devota al Crocifisso. Per questo motivo i militari sono impegnati a cercare di assicurare alla giustizia l’uomo che è stato accusato del furto.

Scoperto solo dopo 12 ore grazie alla segnalazione di un fedele che, guardando la statua, si è accorto dell’assenza della corona. In un primo momento si era anche ipotizzato che fosse stata spostata, ma poi, grazie alle telecamere, è stato confermato che si è trattato di un furto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il furto della corona del Crocifisso: le indagini puntano su uno straniero

CasertaNews è in caricamento