rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Capua

Furto nel cantiere, tre in manette dopo l'inseguimento

Avevano tentato di rubare due furgoni. I carabinieri li intercettano al casello dell'autostrada

Due ladri in manette dopo un furto nel cantiere e la fuga. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sessa Aurunca, a Capua, unitamente ai militari della locale stazione, nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori, hanno proceduto all’arresto in flagranza reato, per furto aggravato in concorso e resistenza a pubblico ufficiale, di C.V. e C.C., entrambi di 31 anni e residenti a San Gennariello di Ottaviano, in provincia di Napoli, unitamente a B.J., rumeno di 32 anni residente a Ottaviano.

I Militari dell’Arma hanno bloccato i tre dopo che, nel corso della notte scorsa,  si erano recati a Formia, frazione Penitro, dove dopo aver forzato il cancello d’ingresso, si introducevano all’interno di un cantiere, asportando due furgoni Fiat Iveco Traker. L’immediato intervento dei Carabinieri ha costretto i malviventi ad abbandonare i mezzi trafugati, e a continuare la fuga a piedi, nelle campagne circostanti. I mezzi recuperati, aventi un valore di circa euro 150.000, sono stati riconsegnati agli aventi diritto.

Le continue ricerche dei fuggitivi, protrattesi per l’intera notte, hanno consentito di intercettarli mentre, a bordo si un autovettura condotta da un quarto uomo, lanciati a folle velocità, cercavano di far perdere le proprie tracce in direzione di Capua. Dopo un lungo inseguimento, i tre sono stati raggiunti e bloccati nei pressi dello svincolo autostradale di Capua.

Gli arrestati sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. L’autista dell’autovettura utilizzata per la fuga è stato deferito in stato di libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto nel cantiere, tre in manette dopo l'inseguimento

CasertaNews è in caricamento