Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Furto al bancomat, finisce incubo giudiziario per 33enne

Secondo la Procura si impossessò dei soldi di un'altra cliente

Rischiava una pena altissima per furto aggravato per aver preso allo sportello bancomat i soldi dimenticati da una cliente. Il giudice Di Bonito del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha, però, assolto G.M., 33enne di Santa Maria Capua Vetere perché il fatto non sussiste. 

I fatti si sono verificati 3 anni fa. Il 33enne si recò alla cassa automatica di una filiale dell'Unicredit e trovò dei soldi, appartenenti ad una cliente che aveva effettuato un prelievo lasciando, però, i contanti sull'apparecchiatura. Dalle telecamere si vide l'imputato che è finito così sotto processo. 

L'accusa era piuttosto pesante: furto aggravato per il quale rischiava una pena altissima. Il giudice, però, ha accolto le tesi del difensore, l'avvocato Antonio Daniele, ed assolto il 33enne con formunla piena. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto al bancomat, finisce incubo giudiziario per 33enne

CasertaNews è in caricamento