Auto rubata al titolare di un ristorante

Lo sfogo di Ciontoli sui social: "Città priva di sicurezza"

L'auto rubata a Gaetano Ciontoli (nel riquadro)

Furto ai danni del ristoratore casertano Gaetano Ciontoli. Nella serata di ieri i banditi hanno rubato la sua auto, una Range Rover, parcheggiata sotto casa dell'imprenditore, fratello del consigliere comunale Antonio Ciontoli, a parco degli Aranci, a Caserta.

A raccontare la vicenda è lo stesso Ciontoli che si sfoga su Facebook dopo la disavventura. A quanto pare Ciontoli era rientato a casa nel pomeriggio, dopo mezza giornata di lavoro. Verso le 19 è sceso nuovamente per tornare a lavoro ma l'auto non c'era più.

"Ormai viviamo in una città priva di sicurezza - è il commento amaro di Ciontoli - Nel parco degli Aranci, dove c'è il più alto tasso di furti di auto, ci sono le telecamere di sicurezza che non funzionano. Non sono arrabbiato - conclude - Mi sento sconfitto in una città dove do tanto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Sevizie dopo le proposte in chat, la 'sorpresa' su viale Carlo III: ecco come ha agito la baby gang

Torna su
CasertaNews è in caricamento