menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Rubano un'auto parcheggiata ma vengono 'sgamati', coppia finisce in manette

Il furto è avvenuto a Sora. Foglio di via per i due delinquenti, un 50enne e una 46enne, con divieto di far ritorno per anni 3

Rubano un'auto parcheggiata nei pressi di una nota palestra di Sora, comune del frusinate. Protagonisti del furto un uomo, 50enne, e una donna, 46enne, entrambi originari di Sessa Aurunca, ma domiciliati a Guidonia, che nella serata di ieri sono stati arrestati dagli agenti della Squadra Volante del commissariato di Sora.

Come riferito dai colleghi di FrosinoneToday, ad incastrare la coppia casertana è stato un cittadino che, dopo aver notato delle persone aggirarsi con fare sospetto tra le auto in sosta nel parcheggio della palestra, ha subito allertato la polizia che è riuscita poi a bloccare i due delinquenti.

All'interno dell'auto rubata è stato rinvenuto un cacciavite opportunamente sequestrato e successivamente, non lontano dal luogo dell’intervento, è stata rinvenuta la refurtiva appartenente alla donna proprietaria dell’auto sul quale era stato perpetrato il reato. 

Intanto il commissariato di Sora sta effettuando degli accertamenti per verificare se la coppia casertana è responsabile di altri episodi criminosi, visto che le ricerche di refurtiva hanno comportato il rinvenimento di ulteriore materiale connesso ad un altro furto commesso nei giorni precedenti.

Nei confronti dei due finiti in manette, entrambi con numerosi precedenti di polizia anche specifici e colpiti dalla misura di prevenzione dell’avviso orale del Questore, su disposizione del P.M. di  turno della Procura della Repubblica di Cassino, è stato inoltre emesso un provvedimenti di foglio di via con divieto di far ritorno in Sora per anni 3.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento