menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Furti e tentata estorsione, una 63enne finisce in cella

La donna è stata riconosciuta colpevole, in via definitiva, di una serie di reati consumati nel 2015

La polizia di Stato di Caserta, nel pomeriggio di sabato 19 dicembre, ha rintracciato e tratto in arresto L.L., 63enne originaria del napoletano, da tempo trapiantata a Castel Volturno, poiché colpita da un mandato di cattura emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Napoli, a seguito della condanna a 3 anni, 11 mesi e 22 giorni di reclusione. La 63enne, in particolare, è stata riconosciuta colpevole, in via definitiva, di detenzione e porto di armi da fuoco continuata in concorso, furto pluriaggravato, tentata estorsione e favoreggiamento personale, tutti reati consumati nell’agro di Castel Volturno nell’anno 2015.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quaterna da sballo ad Aversa: vinti 120mila euro

Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Attualità

Maestra positiva al Covid: chiusa la scuola

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento