Cronaca Castel Volturno

Furti e tentata estorsione, una 63enne finisce in cella

La donna è stata riconosciuta colpevole, in via definitiva, di una serie di reati consumati nel 2015

(foto di repertorio)

La polizia di Stato di Caserta, nel pomeriggio di sabato 19 dicembre, ha rintracciato e tratto in arresto L.L., 63enne originaria del napoletano, da tempo trapiantata a Castel Volturno, poiché colpita da un mandato di cattura emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Napoli, a seguito della condanna a 3 anni, 11 mesi e 22 giorni di reclusione. La 63enne, in particolare, è stata riconosciuta colpevole, in via definitiva, di detenzione e porto di armi da fuoco continuata in concorso, furto pluriaggravato, tentata estorsione e favoreggiamento personale, tutti reati consumati nell’agro di Castel Volturno nell’anno 2015.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e tentata estorsione, una 63enne finisce in cella

CasertaNews è in caricamento