Cronaca

Furti e scippi sul litorale, protestano i balneari

Oltre 20 denunce in pochi giorni. Due donne aggredite e derubate

Una delle vittime scippata in auto

Furti e borseggi, oltre 20 denunce in pochi giorni. Turisti e residenti di Castel Volturno sotto scacco di bande di rom. L'ultimo episodio, ieri, sul lungomare tra Lido Scalzone e Lido Bernardino.

Secondo quanto riferito da AdnKronos una donna casertana 50enne, infatti, ha denunciato di essere stata aggredita e derubata da una coppia di nomadi. I due scippatori, di origine rom, a bordo di un'auto Mercedes, hanno atteso che la donna scendesse per un secondo dall'auto per romperle il vetro del finestrino passeggeri e prendersi la borsa contenente soldi e documenti.

Nella fuga un pedone stava per essere investito in pieno ed è stato costretto a ricorrere alle cure mediche. Un'altra anziana originaria di Aversa, invece, è stata scippata sotto casa. I proprietari dei lidi balneari protestano e chiedono tutti "maggiori controlli" perché sono stati costretti ad assumere parcheggiatori privati per controllare le auto dei turisti a causa dell'escalation di furti. Si chiede un maggior numero di forze dell'ordine per fronteggiare problemi vecchi e nuovi ed aumento di servizi con personale in abito civile al fine di sfruttare il fattore sorpresa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e scippi sul litorale, protestano i balneari

CasertaNews è in caricamento