Gruppi WhatsApp contro i ladri. Il prefetto chiede le telecamere ai sindaci

Vertice del comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza dopo l'escalation

Si è tenuta in Prefettura a Caserta una riunione del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica in cui, tra gli altri argomenti, è stato affrontato quello dell’andamento dei reati nei comuni dell’agro-caleno, oltre che a Caiazzo e Piedimonte Matese.

L'escalation di furti

L’analisi svolta, con la partecipazione del Presidente della Provincia Giorgio Magliocca e dei sindaci interessati, ha evidenziato “una situazione non omogenea in cui in alcuni comuni risulta un recente incremento di furti, in altri comuni una situazione sostanzialmente stabile ed in altri Comuni una netta flessione” si legge in una nota di Palazzo Acquaviva. “Laddove si è registrato un incremento i furti si sono verificati in determinati periodi di tempo e in determinate aree del territorio. Tutti i reati commessi sono alla attenta valutazione delle Forze di polizia intervenute, le quali hanno avviato serrate indagini tuttora in corso di approfondimento. Recentemente sono state individuate ed assicurate alla giustizia un paio di bande e non si esclude che prossimamente potranno esserci ulteriori sviluppi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gruppi WhatsApp contro i ladri

E si chiude: “In esito alle approfondite analisi svolte in Comitato sono state intanto concordate le seguenti misure di carattere preventivo: saranno organizzate operazioni straordinarie di controllo del territorio, anche con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato, nei comuni in cui è stato registrato l’aumento dei furti; tutti i comuni dotati di impianti di videosorveglianza chiederanno il collegamento con le forze di polizia per la trasmissione in remoto delle immagini ad una delle centrali di polizia; i comuni non ancora dotati di impianti di videosorveglianza si attiveranno per l’acquisto di telecamere “intelligenti” di nuova generazione attingendo dai fondi previsti nell’ultimo decreto “sicurezza” e concorderanno con le forze di polizia la più proficua collocazione delle telecamere; i comitati spontanei di cittadini potranno organizzarsi in gruppi di WhatsApp secondo le forme del cd. “controllo di vicinato” per fornire alle Forze di polizia, nelle immediatezze, qualsiasi segnalazione o elemento utile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • Tempesta nel casertano: abbattuti cartelloni pubblicitari ed alberi, volano anche pezzi di tetto | FOTO

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • “Avremo 5mila contagi in 4 settimane”, l'allarme di De Luca

  • Nel casertano si torna a morire e c'è un nuovo picco di contagi per Covid-19

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento