Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Undici furti in 6 comuni, condanna per 2 ladri

La sentenza emessa col rito abbreviato. Celardo ha anche simulato, due volte, il furto dell’auto

Mano pesante del giudice Meccariello del tribunale di Santa Maria Capua Vetere a carico di due ladri. Una pena di 6 anni è stata comminata a Ferdinando Celardo, 32 anni di Afragola, accusato di 11 furti, tre tentati furti e due simulazioni di reato; 2 anni ed otto mesi, invece, sono stati comminati a Domenico Iazzetta, 48 anni, anche lui residente ad Afragola, che era accusato solo di un furto insieme al complice.

Secondo la ricostruzione della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere (in aula rappresentata dal pubblico ministero Cozzolino) Celardo avrebbe commesso i colpi tra Caserta, Capua, Capodrise, Casagiove, San Prisco, Cesa, portando via dai garage una decina di biciclette, un quad, due overboard, attrezzi da lavoro ed anche olio. Lo stesso Celardo è stato, inoltre, accusato di aver simulato due volte il furto della sua automobile. La prima volta a Caserta quando, dopo essere stato scoperto da alcuni residenti, abbandonò la vettura, denunciandone fittiziamente il furto; la seconda volta ad Aversa, dopo un inseguimento con gli agenti del commissariato di polizia.

Il magistrato, però, è riuscito a ricostruire come tutte le tracce portassero a Celardo; tesi sostenuta anche dall’avvocato Pasquale Delisati, costituitosi parte civile per alcune vittime de ladri. Il giudice ha accolto la tesi ed ha condannato i due imputati (rappresentati dall’avvocato Angelo Rossi) che avevano scelto il rito abbreviato per essere giudicati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Undici furti in 6 comuni, condanna per 2 ladri

CasertaNews è in caricamento