Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Macerata Campania

Furti dentro e fuori al cimitero: rubate le piante davanti ai morti

Il sindaco Cioffi furioso dopo il doppio raid: "Gesti inqualificabili"

I furti al cimitero di Macerata Campania

Furti dentro e fuori dal cimitero di Macerata Campania. Lo rivela il sindaco Stefano Cioffi che rende nota la sottrazione delle porte delle bacheche all'esterno della struttura cimiteriale e di piantine che i cittadini lasciano in omaggio ai propri cari sepolti. "Gesti inqualificabili in ogni tempo e maggiormente inammissibili nella contemporaneità", fa sapere Cioffi. 

Il sindaco poi fa il punto sulla situazione epidemiologica con 2 nuovi casi ma anche circa 5500 cittadini che hanno completato l’intero ciclo di copertura vaccinale. "In questi giorni estivi però dobbiamo comunque non abbassare la guardia. Rispetto a dodici mesi fa abbiamo più mezzi a disposizione ma il nemico è ancora vivo e pericoloso", commenta. 

Infine, Cioffi annuncia la riduzione della Tari approvata in Consiglio Comunale con particolare attenzione rivolta "ai titolari delle utenze commerciali, che hanno subito lunghe chiusure e limitazioni di orari nel corso di questi mesi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti dentro e fuori al cimitero: rubate le piante davanti ai morti

CasertaNews è in caricamento