Furti nelle case, condannata la banda delle "femen"

La Corte d'Appello di Napoli ha inflitto oltre 14 anni complessivi per tre donne

Pellegrino e Sauchella

Rubavano nelle case di persone anziane approfittando dell'età avanzata delle vittime. Per questo motivo sono state condannate in appello tre donne di Frignano.

Nella giornata di ieri la VI sezione della Corte d'Appello di Napoli ha rideterminato la pena di primo grado ed ha inflitto 5 anni a testa a Virginia Sauchella, di 51 anni, e Florinda Pellegrino, di 37 anni, mentre 4 anni e 4 mesi sono stati comminati a Rosa Greco, di 42 anni.

Le tre erano state arrestate lo scorso anno dai carabinieri che avevano smascherato la banda che agiva prevalentemente nella zona dell'agro caleno. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti le tre si sarebbero rese responsabili di numerosi furti e tentati furti ai danni di persone anziane delle quali le tre donne avevano una conoscenza pregressa.  

In primo grado il gup Sergio Enea aveva inflitto 7 anni e 7 mesi per Sauchella e Pellegrino ed oltre 6 anni per Greco ma il giudice d'appello ha concesso una pena ridotta accogliendo le istanze degli avvocati difensori Mirella Baldascino e Roberto Barbato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento