rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Furti nelle case, 'mazzata' per i due ladri

Cinque anni per Muca, 6 anni e 7 mesi per Daci. La sentenza del processo con abbreviato

Sei anni e 7 mesi per Mensur Daci e 5 anni per Agim Muca. Queste le condanne inflitte ai due albanesi, rispettivamente di 35 e 28 anni accusati di associazione a delinquere finalizzata all'esecuzione di una serie di furti in abitazione a Caserta, da parte del gup Villano all'esito del processo celebrato con rito abbreviato al tribunale di Santa Maria capua Vetere. 

I due, insieme ad altri soggetti, hanno commesso o tentato diversi furti a Caserta, tra novembre e dicembre del 2015. Tra gli episodi finiti al centro del processo anche il tentativo di rubare la cassaforte dall'ufficio postale della frazione Casolla. I ladri vennero messi in fuga dopo essere stati scoperti da una residente. Almeno 8 i raid della banda. Tra le contestazioni mosse nei loro confronti dalla Procura c'è anche il tentato investimento di due carabinieri che avevano provato a fermarli ad un posto di blocco. 

Condotte per le quali il pm aveva chiesto 10 anni per Daci e 7 per Muca. Hanno retto, in parte, le tesi dei difensori, gli avvocati Fabio Della Corte ed Anna Maria Ferriero che hanno mitigato la pena. In particolare Muca, difeso dal penalista Della Corte, è stato anche assolto per due dei furti commessi dalla banda. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti nelle case, 'mazzata' per i due ladri

CasertaNews è in caricamento