rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Due ladri condannati dopo il colpo in casa

Erano i 'pali' della banda

Due condanne di reclusione per i due 'pali' dei topi di appartamento entrati in azione presso Parco Solaria lo scorso agosto a Santa Maria Capua Vetere.

E’ quanto disposto nel corso del giudizio direttissimo dal giudice Francesco Maione del tribunale di Santa Maria Capua Vetere dinanzi al quale si sono presentati i due ladri serbi, di 43 e 42 anni (assistiti dall'avvocato Enzo Domenico Spina) per rispondere dei reati di tentato furto aggravato in concorso, ricettazione, possesso ingiustificato di oggetti atti allo scasso.

I due connazionali vennero sorpresi a bordo di un SUV nero a fari spenti e con la vettura accesa in prossimità del Parco Solaria mentre parlavano al telefono con gli altri due componenti della banda che si erano introdotti all'interno di un appartamento al primo piano del parco con l'intento di fare razzia. Al sentore di esser scoperti dai carabinieri i due topi di appartamento si lanciarono dal balcone dileguandosi nelle campagne. I due pali vennero tratti in arresto dai militari. A bordo della vettura vennero ritrovati monili e preziosi oggetto di precedenti furti nonché elettrodomestici, liquori, alimenti ed il salvadanaio della Caritas casertana per la raccolta fondi in favore dell’Ucraina.

Il giudice li ha condannati a 4 anni e 2 mesi e 3 anni e 3 mesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due ladri condannati dopo il colpo in casa

CasertaNews è in caricamento