Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Villa Literno

Furti nelle aziende, banda di rumeni in manette dopo l'inseguimento da film

Tra i cinque giovani arrestati dai carabinieri in Umbria anche un casertano

La conferenza dei carabinieri dopo il blitz che ha portato ai 5 arresti

C’è anche un giovane di Villa Literno tra i cinque rumeni finiti in manette nell’operazione eseguita dai carabinieri del Norm di Todi, in Umbria, con la collaborazione della Compagnia di Terni, che ha sgominato una banda di pregiudicati responsabili di diversi furti consumanti ai danni di alcune aziende nella zona industriale di Pian di Porto.

L’attività dei militari ha avuto inizio verso le 22 di giovedì 22 novembre, quando a seguito di un allarme scattato presso una ditta di prodotti per l’agricoltura ed il giardinaggio, è stata individuata un’auto il cui conducente, alla vita dei carabinieri, si è dato alla fuga lungo la E45, in direzione Terni. Le pattuglie si sono messe subito all’inseguimento del mezzo, che i fuggitivi hanno abbandonato sulla sede stradale dopo la galleria di Collevalenza con la refurtiva a bordo, dileguandosi nelle campagne circostanti.

Dopo diverse ore di ricerche i militari, supportati da un elicottero del Nucleo Elicotteri di Pratica di Mare, hanno localizzato e tratto in arresto cinque uomini, tutti di nazionalità rumena e di età compresa tra i 20 e i 30 anni. La refurtiva rinvenuta a bordo dell’auto è stata recuperata e riconsegnata ai legittimi proprietari.

Il gip del tribunale di Spoleto ha convalidato nella giornata di lunedì tutti gli arresti, disponendo l’obbligo di dimora nel comune di residenza, l’obbligo di permanenza notturna e di presentazione alla polizia giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti nelle aziende, banda di rumeni in manette dopo l'inseguimento da film

CasertaNews è in caricamento