menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Negro alla sbarra insieme ad altri imputati

Antonio Negro alla sbarra insieme ad altri imputati

Assegni rubati ad un dipendente delle Poste e ricettati

Polizia in aula nel processo a carico di 12 persone sulle finte rapine di veicoli a noleggio

Furgoni noleggiati di cui venivano simulate rapine e poi rivenduti al nord Italia. Ha parlato di questa circostanza l'agente di polizia che è stato escusso al tribunale di Santa Maria Capua Vetere dinanzi al collegio presieduto dal giudice Giampaolo Guglielmo nel processo che vede imputate 12 persone.

Sono alla sbarra Antonio Negro, di Recale, Mauro Ramaglia, Antonio Nacca, di Caserta, Mario Gravante, di Recale, Pasquale Merola, di Marcianise, Nicolina Sticco, di Santa Maria Capua Vetere, Stjepan e Ivan Baricevic, Pedrag Djordjevic, Antonio Di Laora, Carlo Storace ed Elisabetta Bordogna, che avrebbero messo su una banda per ricettare veicoli noleggiati, oltre alla commissione materiale di rapine.

Il teste ha riferito anche della ricettazione di assegni rubati ad un dipendente di un ufficio postale di Caserta. Il processo è stato dunque rinviato a metà febbraio. Nel collegio difensivo fanno parte, tra gli altri, gli avvocati Davide Orefice ed Andrea Piccolo. Un altro indagato, Michele Della Medaglia di Capodrise, è stato già condannato con rito abbreviato a 12 anni. I reati contestati agli imputati sono stati commessi nei comuni di Capodrise, Marcianise e Caserta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento