Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Aversa

Furbetti del cartellino, revocata dopo 48 ore la sospensione a 2 medici

La decisione dopo gli interrogatori di garanzia. Scena muta per il portiere ed il dipendente amministrativo che ha fatto partire l'indagine dei Nas

Enzo Iodice

Il gup Saladino del tribunale di Napoli Nord ha revocato la misura della sospensione dal servizio per il medico Enzo Iodice, ex sindaco di Santa Maria Capua Vetere e coordinatore dei team Covid casertani, e per il fisiatra di Aversa Antonio Menditto. Entrambi erano rimasti coinvolti nell'inchiesta sull'assenteismo alla sede dell'Asl di Aversa che aveva portato all'emissione di 13 misure interdittive. 

Iodice, difeso dall'avvocato Mauro Iodice, e Menditto, difeso dall'avvocato Raffaele Costanzo, nel corso dell'interrogatorio di garanzia avevano respinto le accuse mosse dalla procura normanna che gli contestava l'illecito allontanamento dalla sede di via Santa Lucia rispettivamente per 17 e 22 volte. 

Nel corso dell'interrogatorio, inoltre, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere Roberto Lauro, di Aversa, dipendente in servizio alla portineria della sede Asl di via Santa Lucia, difeso dall'avvocato Luigi Marrandino. Stessa scelta per Antonio D'Angelo, di Trentola Ducenta, che è il dipendente amministrativo dalle cui condotte è partita tutta l'inchiesta dei Nas che ha fatto luce su un malcostume diffuso negli uffici dell'Asl di Aversa. Nell'inchiesta dei Nas sono 22 complessivamente le persone indagate. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furbetti del cartellino, revocata dopo 48 ore la sospensione a 2 medici

CasertaNews è in caricamento