rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Cronaca Castel Volturno

Troupe televisiva picchiata e minacciata di morte: "Adesso vi spariamo" | VIDEO

Gli occupanti del bene confiscati si scagliano contro giornalista e operatore: "Vado a prendere la pistola"

Momenti di terrore a Castel Volturno: la troupe di 'Fuori dal Coro', trasmissione di inchiesta in onda sui canali Mediaset, è stata aggredita dagli occupanti (il padre e il figlio) di un bene confiscato alla criminalità e ritornato nuovamente nelle mani dei camorra. Il giornalista e l'operatore sono stati picchiati con calci e pugni e minacciati anche di morte: "Ti sparo". Danneggiata anche la telecamera con la quale si stavano facendo le riprese per immortalare quella che è "una vittoria della camorra", come dice Francesco Cacciapuoti della Fondazione Polis. La troupe è stata costretta anche alle cure mediche soprattutto dopo essere stata costretta a scappare perché uno degli occupanti del bene confiscato ha chiesto al figlio di andare a "prendere la pistola". 

"Quando lo Stato vince bisogna essere contenti, ne siamo orgogliosi, ma lo Stato deve vincere tutti i giorni. Siamo andati a vedere i beni confiscati dalla mafia negli ultimi 30 anni, 36mila, e uno su due sono inutilizzati e molti di questi sono tornati nelle mani della criminalità", ha detto Mario Giordano a Mattino 5.

I due occupanti il bene confiscato addirittura hanno provato anche a rubare la telecamera per evitare che ci fosse traccia di quello che era accaduto e la solidarietà ai giornalisti è arrivata anche da alcuni parlamentari che hanno sottolineato "il grande lavoro di questo Governo e del ministro Piantedosi". 

QUI IL VIDEO DELL'AGGRESSIONE

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troupe televisiva picchiata e minacciata di morte: "Adesso vi spariamo" | VIDEO

CasertaNews è in caricamento