Fuochi illegali per l’incendio del campanile, denunciato imprenditore

Blitz della polizia durante i festeggiamenti dell'Assunta

L'incendio del campanile a Santa Maria Capua Vetere

Materiale esplosivo non autorizzato sequestrato e un noto imprenditore denunciato. È quanto successo nel corso dei festeggiamenti dell'Assunta per il tradizionale incendio al campanile a Santa Maria Capua Vetere, avvenuto nella serata di mercoledì 14 agosto. 

Gli agenti del locale commissariato di polizia, riporta l’AdnKronos, hanno infatti denunciato a piede libero un imprenditore di Visciano per esplosioni di fuochi di artificio non autorizzati.

L’intervento degli agenti ha evitato che l'esplosione dei fuochi illegali potesse trasformare il momento religioso, che si celebra al Duomo, in tragedia. Il materiale esplosivo non autorizzato è stato posto sotto sequestro e all'imprenditore gli è stata sospesa la licenza per tutte le manifestazioni pirotecniche. 

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

Torna su
CasertaNews è in caricamento