Il ricordo di D'Alise nell'omelia del cardinale: "E' morto come è vissuto" | FOTO

Sepe ricorda l'ultima telefonata al vescovo di Caserta: "Mi ha detto ce la faremo ma stavolta il Signore ha voluto stringerlo al suo cuore"

I funerali celebrati dal cardinale Crescenzio Sepe

"Mi ha detto: 'ce la faremo anche stavolta'. Ma il Signore ha voluto stringerlo al suo cuore". Lo ha detto il cardinale Crescenzio Sepe durante la sua omelia pronunciata nel corso della messa funebre per il vescovo di Caserta Giovanni D'Alise, morto all'alba di domenica per un arresto cardiaco all'ospedale di Caserta, dove si trovava ricoverato dopo la positività al coronavirus.

Un funerale a 'numero chiuso' in Cattedrale, per via delle norme Covid, a cui hanno partecipato i sacerdoti della diocesi di Caserta, i familiari di monsignor D'Alise ed alcune autorità cittadine tra cui il Prefetto di Caserta Raffaele Ruberto, il sindaco Carlo Marino ed il vicepresidente della Provincia Domenico Carrillo. Prima dell'inizio della messa sono stati letti alcuni messaggi di vicinanza e cordoglio giunti alla diocesi casertana da parte delle autorità civili e religiose. Intorno alle 18,30 l'inizio della messa officiata dal cardinale Sepe. 

"Gli avevo telefonato nel giorno in cui era stato ricoverato all'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano - ha detto Sepe durante la sua omelia - Molto lucido ma con una voce abbastanza fioca. E' stato lui a dirmi "ce la faremo anche stavolta". Ma il Signore ha voluto stringerlo al suo cuore e portarlo nella luce del paradiso".

Sepe ha poi ricordato: "noi preghiamo per i morti ma preghiamo per celebrare la vita perché essi sono vivi nel Signore. La liturgia non ha lacrime perché ciò di cui facciamo memoria non è la morte ma la resurrezione. Tutti moriamo nello Spirito Santo che infonde su di noi la sua rugiada". 

"Monsignor D'Alise è morto come è vissuto, cioè donando la vita per le anime, disponibile ad andare dove lo chiamavano - ha detto ancora Sepe - E' soprattutto in questa amata diocesi di Caserta che monsignor D'Alise ha incarnato il suo ruolo di pastore per il gregge a lui affidato, facendosi presente soprattutto nelle parrocchie per testimoniare la paternità e la carità di Cristo. Nei sei anni a Caserta non ha mancato di dare il suo competente contributo anche alla Conferenza Episcopale campana soprattutto nel campo della salvaguardia del creato e del lavoro. Per tutto questo io lo ringrazio". 

Sepe ha concluso sottolineando come "la sua vita non è finita, perché quello che lui ha creato nella sua vita terrena ha prodotto molto frutto e vive nel cuore di Dio. E' morto in trincea, come Gesù. La morte di monsignor D'Alise si aggiunge a quelle di tanti sacerdoti che hanno testimonianto l'amore del buon pastore che dà la sua vita per il suo gregge. Preghiamo la nostra madre Maria perché protegga la chiesa qui a Caserta e tutte le chiese che sono in Campania, in Italia e nel mondo da questa pestifera, mortifera e diabolica pandemia da Covid 19". Infine la benedizione del cardinale: "Dio lo benedica e 'a Maronn l'accumpagn". 

Tra le letture la prima lettera di San Paolo Apostolo ai Corinzi e poi Vangelo secondo Giovanni entrambi sul tema sulla resurrezione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinto un milione di euro nel casertano

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento