rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Cronaca Recale

“Sono fuggita allo stupro”, donna ricoverata nel casertano

La polizia indaga sulla vicenda, la donna è scesa in stato di shock da un treno fermo alla stazione di Recale

Un racconto che dovrà essere verificato ed eventualmente confermato dagli agenti della polizia di Stato del commissariato di Marcianise quello rivelato da una 41enne di Avezzano, che sostiene di aver subito una tentata aggressione a sfondo sessuale ad Ischia.

Una vicenda dai contorni ancora oscuri: la presunta vittima, C.M.M., sarebbe riuscita a divincolarsi dal suo aggressore e fuggire dall’isola sbarcando al porto di Napoli, per poi raggiungere la stazione centrale di piazza Garibaldi. Qui avrebbe preso un treno a caso e verso le 13 è scesa alla stazione di Recale, dove ancora in stato di shock è entrata in un bar di piazza Gadola chiedendo aiuto.

Sul posto si sono quindi precipitati gli agenti del commissariato di polizia di Marcianise e un’ambulanza del 118, che l’ha trasportata all’ospedale di Maddaloni per gli accertamenti del caso

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Sono fuggita allo stupro”, donna ricoverata nel casertano

CasertaNews è in caricamento