Aggressione shock, frati presi a martellate nel santuario

L'uomo fuggito in auto è ricercato dalle forze dell'ordine

Aggressione shock ai danni di due frati del santuario dei Lattani di Roccamonfina. Un uomo, intorno ai trenta anni e con barba e capelli corti, è stato sorpreso giovedì pomeriggio da una donna all’interno della piazza della basilica, intento a rompere il vetro della porta dell’ascensore per disabili a colpi di martellate.

La signora ha quindi avvertito i frati del convento, due confratelli si sono quindi recati sul posto per cercare di fermare il giovane ma quest’ultimo, senza la minima esitazione, si è scagliato con violenza contro di loro. Il giovane li ha prima aggrediti verbalmente, poi è passato alle maniere forti colpendoli col martello, per fortuna non causando gravi ferite.

L’aggressore si è poi dato alla fuga a bordo di una vettura. I frati hanno fornito la targa alle forze dell’ordine intervenute al santuario. Non è il primo caso “particolare” che vede coinvolta la basilica: nelle scorse settimane venne trovato un coltello conficcato nella parete della grotta dove fu ritrovata la statua della Madonna. Successivamente, all’interno della basilica, vennero ritrovati a terra leggio e messale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Muore ragazzino di 12 anni dopo essere stato investito in bici

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento