Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

"Papà fammi una ricarica di mille euro" ma è una truffa: finisce nei guai

Il truffatore è stato denunciato. Si è finto il figlio della vittima per farsi consegnare il denaro

Ha contatto l'anziana vittima, un uomo di 78 anni di Cisterna, e ha finto di essere suo figlio. Con un messaggio sul cellulare ha riferito di non poter utilizzare il telefono perché era caduto nell'acqua ed era stato costretto quindi a cambiare numero. Con questo stratagemma ha quindi invitato l'anziano a contattarlo sul nuovo numero, l'utenza da cui appunto proveniva il messaggio.

L'uomo, fino a quel momento ignaro del raggiro, ha risposto e a quel punto il truffatore ha svelato il suo piano: ha detto di aver urgente bisogno di effettuare un pagamento e ha chiesto quindi che gli venisse effettuata una ricarica da mille euro su una carta prepagata, di cui ha fornito tutti i dati.

Il 78enne ha eseguito le indicazioni e ha accreditato la somma richiesta. Solo più tardi, sentendo suo figlio, si è reso conto di essere stato truffato e ha sporto denuncia rivolgendosi ai carabinieri della stazione di Cisterna. Attraverso gli elementi raccolti, i militari sono riusciti a identificare il responsabile e a denunciarlo in stato di libertà per il reato di truffa. Si tratta, riferisce LatinaToday, di un uomo residente in provincia di Caserta, con numerosi precedenti di polizia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Papà fammi una ricarica di mille euro" ma è una truffa: finisce nei guai
CasertaNews è in caricamento