rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca Parete

Migliaia in piazza per Luigi: "Non mollare" | VIDEO E FOTO

Dal sindaco Pellegrino alle associazioni: "Non siamo il far west"

Parete scende in piazza per Luigi. In strada si sono radunate migliaia di persone per il riscatto di un intero paese dopo la sparatoria della vigilia di Natale che ha visto il ferimento del 14enne.

In piazza in prima linea c'è il sindaco di Parete Luigi Pellegrino. "Il popolo di Parete è un popolo valoroso e non omertoso - ha spiegato il primo cittadino - non addiditamo una comunità che vuole giustizia. Oggi con questa fiaccolata Parete dimostra di essere dal lato giusto quello della legalità". E sulle indagini il primo cittadino si dice "fiducioso del lavoro della magistratura e delle forze dell'ordine. Ho invitato i cittadini a dare un contributo fornendo tutti gli elementi per aiutare le indagini".

Alla fiaccolata tra i presenti c'è il presidente dell'associazione Caduti di Nassirya Gildo Mendoza che sottolinea come "Vogliamo dimostrare con questa fiaccolata che vogliamo la legalità. Parete non merita di catalogata come far west, siamo un paese che vive nella legalità". 

Fiaccolata Parete

Attestati di affetto anche dall'associazione futsal Parete con Antonio Sgueglia che ha sottolineato come "non potevamo mancare: Luigi ha fatto parte della nostra scuiola calcio, siamo qui per pregare e per sperare oltre per sfar sentire la nostra voce: Parete è fatta di gente onesta, non è una città di Gomorra".

E' un intero paese a gridare, a metterci la faccia contro la cortina di omertà di questi giorni. Un vero e proprio ruggito di speranza per squarciare il misteroUna donna in piazza Trinità ha lanciato un "Forza Luigi", seguito da un applauso di oltre un minuto.

Ma non solo Parete. C'è tutto l'agro aversano. Il sindaco di San Marcellino Colombiano ha espresso la "vicinanza alla comunità di Parete con la speranza che quanto accaduto sia solo un brutto sogno". Presenti anche il sindaco di Lusciano Nicola Esposito, il sindaco di Casapesenna Marcello De Rosa, il sindaco di Sant'Arpino Giuseppe Dell'Aversana e l'assessore Caiazzo in rappresentanza di Villa Literno.

Il corteo ha percorso le strade di Parete e si è fermato all'esterno del Bar Centrale dove il 14enne è stato ferito. Un segnale chiaro per chi ha sparato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliaia in piazza per Luigi: "Non mollare" | VIDEO E FOTO

CasertaNews è in caricamento