menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Festa in casa con un positivo. Avviata indagine

Si erano ritrovati sabato scorso per festeggiare un compleanno, ora dovranno sottoporsi ai tamponi. Il sindaco: "Per i colpevoli scatterà una sanzione"

Festeggiano in un'abitazione privata, tutti assembrati, nonostante le restrizioni anti Covid. E' quanto accaduto nel borgo di Casi a Teano, dove lo scorso sabato una trentina di ragazzi si sono ritrovati in casa per festeggiare un compleanno.

A denunciare l'accaduto è stato il sindaco Dino D'Andrea che ha invitato tutti i partecipanti alla festicciola a sottoporsi al tempone antigenico, presso il drive-in della collina di Sant'Antonio dalle 11,30 alle 12,30. "Rilasciando il nominativo alla Protezione civile saranno effettuati tamponi antigeni rapidi a tutti - fa sapere il primo cittadino - Le eventuali persone positive al tampone rapido saranno poi sottoposte a tampone molecolare sempre presso il drive-in della collina di Sant'Antonio".

La paura di una nuova esplosione di contagi è davvero tanta nel comune di Teano. Anche perchè la comunità sidicina, in un anno di pandemia, ha già ampiamente sofferto le pesanti restrizioni dovute alla presenza di diversi focolai di coronavirus. "Invito le persone che hanno partecipato alla festa di compleanno ad evitare spostamenti fuori dalle proprie abitazioni fino all'esito degli esami", ha affermato il sindaco D'Andrea.

Intanto sulla vicenda di borgo di Casi è stata avviata un'indagine da parte della polizia municipale. Bisognerà risalire ai colpevoli che "saranno oggetto di sanzioni per l'insano ed irresponsabile gesto commesso", ha detto il sindaco di Teano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento