Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Rapina in villa finisce nel sangue, arrestato latitante

I poliziotti lo hanno individuato ed ammanettato

(foto di repertorio)

Una rapina finita nel sangue, ma dopo un anno di indagini la polizia è riuscita ad ammanettare il 30enne Myslim Hoxha, albanese, pluripregiudicato, che era attualmente latitante dopo l'ordinanza emessa dal gip del tribunale di Velletri in seguito ad una violenta rapina a cui partecipò nel giugno 2018.

L'uomo è stato rintracciato dagli uomini del commissariato di Santa Maria Capua Vetere, guidati dal dirigente Stanislao Caruso, che lo hanno ammanettato. Hoxha è accusato di aver preso parte ad una rapina in villa a Velletri, nel corso della quale rimasero ferite due persone (una molto gravemente) che avevano tentato di fermare la loro fuga dopo il colpo.

Una delle vittime fu colpita al volto con un piede di porco. Da allora le indagini non si sono mai fermare ed il lavoro certosino condotto dagli inquirenti ha permesso di individuare il latitante che intanto aveva trovato rifugio a Santa Maria Capua Vetere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in villa finisce nel sangue, arrestato latitante

CasertaNews è in caricamento