rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca

Feriti per botti in diminuzione nel casertano: 40enne perde due dita della mano destra

Caserta - E' di 52 feriti il bilancio dei botti della notte di Capodanno in Campania. Una cifra in netto calo rispetto allo scorso anno (71). 4 i minori feriti. 2 i feriti gravi. 31 sono stati i feriti nel napoletano (51 nel 2014), 4 in provincia...

E' di 52 feriti il bilancio dei botti della notte di Capodanno in Campania. Una cifra in netto calo rispetto allo scorso anno (71). 4 i minori feriti. 2 i feriti gravi. 31 sono stati i feriti nel napoletano (51 nel 2014), 4 in provincia di Caserta (9), ai quali vanno aggiunti 2 feriti di S. Antimo (Napoli), trasferiti nell' ospedale di Caserta, 17 nel Salernitano (13), unica provincia dove si è avuto un aumento dei feriti. Nessun ferito nelle province di Avellino e Benevento.

Il più grave dei feriti nel casertano è un uomo di circa 40 anni, residente ad Aversa, che ha perso due dita della mano destra per lo scoppio di un petardo. Condotto all'ospedale cittadino San Giuseppe Moscati è stato poi trasferito al Pellegrini di Napoli. Nel presidio sanitario di Aversa sono poi giunti un altro residente del posto con ferite lievi e un uomo di Santa Maria Capua Vetere, che ha riportato una forte contusione ad una gamba, mentre altre due persone sono arrivate da Sant'Antimo, nel napoletano, con ferite non gravi. A Santa Maria a Vico, infine, un 77enne ha riportato una ferita lacero contusa al dito della mano sinistra. Nessun problema si è registrato a Caserta dove era in vigore dalle otto di sera della notte di San Silvestro alle sette di stamattina di Capodanno il divieto disposto dal Commissario prefettizio di sparare fuochi. L'anno scorso i feriti nel casertano erano stati nove.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Feriti per botti in diminuzione nel casertano: 40enne perde due dita della mano destra

CasertaNews è in caricamento