rotate-mobile
Cronaca Aversa

Ferita da proiettile vagante, il miracolo di Giovanna: è già tornata a casa

La ragazza lancia un appello a chi ha sparato: "Costituisciti e lascia la pistola"

E’ tornata già a casa la 19enne ferita nella notte di Capodanno da un proiettile vagante mentre era sul balcone di casa sua, in piazza Giovanni XXIII ad Aversa. Giovanna è stata dimessa con una prognosi di 30 giorni dopo l’operazione a cui è stata sottoposta nel pomeriggio del 1 gennaio.

Un vero e proprio miracolo, visto che il proiettile è entrato dall’addome fino al gluteo, senza toccare organi vitali. Giovanna è stata abbracciata dal calore della famiglia appena rientrata a casa ed ha lanciato un appello al ‘pistolero di Capodanno’: “Costituisciti e getta quella pistola”.

Le indagini da parte degli agenti del commissariato di Aversa guidato dal primo dirigente Vincenzo Gallozzi intanto vanno avanti.

In piazza la Scientifica ha repertato cinque bossoli, di diverso calibro, che ora saranno analizzati per cercare di risalire all’arma che ha sparato ed anche per individuare la traiettoria del colpo.

La Procura della Repubblica di Napoli Nord ha aperto un fascicolo per tentato omicidio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferita da proiettile vagante, il miracolo di Giovanna: è già tornata a casa

CasertaNews è in caricamento