Fedelissimo di Iovine passa con gli Schiavone: processo bis per Diana

La Corte d'Appello chiamata nuovamente a decidere sulla continuazione tra due sentenze per estorsione

Il suo passaggio dalla fazione Iovine a quella degli Schiavone avrebbe fatto parte dello stesso disegno criminoso. Per questo la Corte di Cassazione ha accolto il ricorso di Massimo Diana, 43 anni di San Cipriano alias maruzziell, e disposto un nuovo processo per valutare la continuazione, e quindi lo sconto sulla pena complessiva, tra due sentenze diverse per estorsione, commesse per l'una e l'altra fazione del clan.

Per i giudici "è pacifico che l'associazione per delinquere di stampo mafioso per la cui partecipazione Diana è stato condannato era la medesima: il clan dei Casalesi". La Corte d'Appello di Napoli, con l'ordinanza con cui aveva rigettato la richiesta di continuazione, aveva sottolineato come "il clan dei casalesi ha subito diverse trasformazioni e dato vita a diverse fazioni spesso in contrasto tra loro". Quindi per quanto riguarda il periodo di militanza nella fazione Iovine "il ruolo di Diana era di raccogliere le tangenti nel territorio casertano e in quello toscano e di riferire agli affiliati i messaggi della famiglia Iovine nel periodo di latitanza di Antonio Iovine", detto 'o Ninno. La condanna successiva, invece, "aveva ad oggetto reati commessi nell'ambito della famiglia Schiavone del clan dei Casalesi: Diana era incaricato di contattare i commercianti da sottoporre ad estorsione".

La richiesta della Cassazione è quella di motivare in maniera adeguata il fatto che "avendo Diana aderito al clan camorristico ed essendosi, quindi, messo a disposizione per le necessità che, di volta in volta, si presentavano, oltre che per la consumazione di estorsioni, le diverse fasi oggetto delle due sentenze fossero uno sviluppo "lineare" di tale adesione ovvero se vi fosse stato un evento "traumatico" che permetteva di separare nettamente i due periodi e di ritenere che l'adesione al clan sotto Antonio Iovine fosse ben differente da quella al clan sotto la fazione Schiavone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Caserta perde un pezzo di storia, "Dischi Sgueglia" chiude dopo 65 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento