rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Cronaca

Medico attesta false invalidità per la pensione: in 65 a rischio processo

Fissata l’udienza preliminare per i ‘beneficiari’ della truffa all’Inps

Medico attesta false invalidità per la pensione: in 65 a rischio processo.

E’ stata fissata a marzo l’udienza preliminare a carico dei beneficiari delle pensioni di invalidità che la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ritiene farlocche, perché basate sulla corruzione del presidente di una commissione Inps.

Migliaia di euro finiti sui conti correnti di persone che, per lo Stato, erano inabili al lavoro e che, quindi, dovevano ricevere un sostegno economico. Ma le indagini della Guardia di Finanza hanno svelato altro. Cioè l’esistenza di una ‘rete di accordi’ che permetteva anche a persone che stavano bene di ricevere il sostegno economico.

Il pubblico ministero Sergio Occhionero ha chiuso le indagini del filone per i beneficiari e ne ha chiesto il rinvio a giudizio. Si tratta di persone residenti a Caserta, Aversa, Maddaloni, Capua, Mondragone, San Nicola la Strada, Villa Literno, Casal di Principe, Lusciano, San Cipriano, San Marcellino, Portico, Sant’Arpino, Pignataro, Orta di Atella, Parete, Castel Morrone, San Felice a Cancello, Sparanise, Carinola, Cancello ed Arnone, Frignano, Capriati al Volturno, Capodrise, Teano, Pontelatone, Trentola Ducenta, Tora e Piccilli, Alife, Bellona.

Sono accusate a vario titolo di  corruzione, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e falso insieme ad altre persone. L’Inps ha collaborato proficuamente con fiamme gialle e Procura che ha condotto alla scoperta di un sistema fraudolento che aveva consentito a circa ottanta persone di ottenere falsi riconoscimenti di invalidità. L’istituto ha inviato dalla Direzione generale di un’apposita Commissione medico-legale che ha permesso di revisionare riconoscimenti sprovvisti dei requisiti necessari e di revocare benefici non dovuti.

Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gli altri, gli avvocati Nicola Russo, Paolo Di Furia, Raffaele Carfora, Luigi Corsiero, Mario Griffo, Vincenzo Cortellessa e Gaetano Laiso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medico attesta false invalidità per la pensione: in 65 a rischio processo

CasertaNews è in caricamento