rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Aversa

Da sindaco a procacciatore di falsi invalidi. I 'pazienti' non hanno mai effettuato una visita all'Inps

I retroscena dell'indagine della Guardia di Finanza che ha portato a quattro arresti

E' finito anche l'ex sindaco di San Marcellino Pasquale Carbone nell'inchiesta della Guardia di Finanza di Aversa che ha scoperto un giro di false invalidità civili. Carbone, avvocato, è ritenuto dagli inquirenti il 'procacciatore' di falsi invalidi; con lui sono finiti ai domiciliari, su ordine del gip del tribunale di Napoli Nord, un collaboratore dell'ex primo cittadino, un medico (presidente di una Commissione medico-legale nonché collaboratore esterno dell'Inps) ed il titolare di un Caf di Lusciano che è anche collaboratore di un patronato di Aversa. I falsi invalidi scoperti, in totale 75, sono indagati per concorso in truffa. Le indagini sono partite dopo che i finanzieri del Gruppo di Aversa guidati da Michele Doronzo hanno scoperto due falsi invalidi ed hanno capito il modus operandi del gruppo.

L'Inps, in una nota, ha "ringraziato la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord e la Guardia di Finanza di Aversa per l'operazione che ha condotto alla scoperta di un sistema fraudolento che aveva consentito a circa ottanta persone di ottenere falsi riconoscimenti di invalidità".E' quanto si legge in una nota. L'Inps "ha collaborato attivamente all'attività investigativa condotta dalla Guardia di Finanza, anche mediante l'invio dalla Direzione generale di un'apposita Commissione medico-legale che ha permesso di revisionare riconoscimenti sprovvisti dei requisiti necessari e di revocare benefici non dovuti". "L'attività investigativa ha portato a una serie di ordinanze di misura cautelare, fra cui una nei confronti di un medico, già collaboratore esterno dell'Inps di Caserta, col quale la Direzione regionale Campania aveva interrotto la collaborazione sin dallo scorso mese di luglio" sottolinea l'Inps.

Gli indagati, che costavano circa 100mila euro al mese alle casse dell'Istituto di previdenza, è emerso non avessero mai effettuato una visita medica, ma tutto veniva gestito telematicamente dal medico.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da sindaco a procacciatore di falsi invalidi. I 'pazienti' non hanno mai effettuato una visita all'Inps

CasertaNews è in caricamento