Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Falsi incidenti, dopo 8 anni viene 'salvato' dalla prescrizione

Era stato rinviato a giudizio a sua insaputa. Rischiava una condanna fino a 5 anni

Così otteneva gli indennizzi dall'assicurazione

Si è ritrovato sotto processo senza ricevere alcun avviso. Così tutto è ricominciato da capo. Una svista che ha allungato i tempi. Oggi la sentenza: non luogo a procedere per intervenuta prescrizione. 

Protagonista della vicenda P.G., casertano, che tra il 2012 ed il 2013, a Napoli e provincia, avrebbe commesso truffe ai danni di alcune compagnie assicurative. In pratica, secondo la contestazione, al fine di ottenere indennizzi dalle società assicurative per incidenti stradali da lui provocati avrebbe prodotto falsa documentazione. Circostanze che gli sono valse un'imputazione per fraudolento danneggiamento dei beni assicurati per la quale rischiava una condanna fino a 5 anni.

I difensori, gli avvocati Angelo Librace e Alessandra Villano, hanno subito fatto notare che l’udienza preliminare era da considerarsi nulla in quanto mai notificata all'imputato e pertanto i giudici hanno rispedito gli atti alla Procura. P. G. è stato, così, citato nuovamente a giudizio e dopo una breve attività istruttoria si è giunti alla conclusione del processo dinanzi al Tribunale di Napoli.

La difesa, dopo un’attenta lettura dei documenti prodotti, ha sottolineato come il reato fosse prescritto. Istanza accolta anche dal pm. Sono state depositate le motivazioni della sentenza e, accolte le tesi della difesa e della procura, con cui è stato dichiarato il non doversi procedere nei confronti di P.G.  perché reato estinto per intervenuta prescrizione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi incidenti, dopo 8 anni viene 'salvato' dalla prescrizione

CasertaNews è in caricamento