menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidenti falsi, chiuse le indagini su 42 persone

Avrebbero agito per ottenere risarcimenti dalle compagne assicurative

Un'associazione a delinquere specializzata nell'organizzare finti incidenti stradali per ottenere risarcimenti dalle compagnie assicurative. Avviso di conclusione indagine per 42 persone, così come riporta 'Cronache di Caserta'. Per il pm Mariangela Condello che ha coordinato l'attività investigativa portata avanti dai carabinieri di Grazzanise a capo dell'organizzazione c'era un cittadino di Formia che impartiva le direttive al fine di trovare tutta la documentazione per avviare, grazie ad avvocati compiacenti, le richieste di risarcimento.

C'erano poi altri 6 indagati che si occupavano di reclutare le persone da inserire nelle pratiche assicurative per concretizzare la truffa. Gli indagati sono di Casal di Principe, Sant'Arpino, Camigliano, Santa Maria Capua Vetere, Vitulazio, Capua, Bellona, Santa Maria la Fossa, Villa di Briano, Grazzanise, Frignano, Teano, Piedimonte Matese, Castel Volturno, Formia, Anagni, Piedimonte San Gennaro, Napoli, Terni, Mugnano di Napoli e Tufino. Coinvolti anche due avvocati, uno di Casal di Principe e l'altro di Villa di Briano. Il gruppo ha agito tra l'agosto del 2015 e il marzo 2017. Tra le parti offese ci sono Unipolsai e Generali che hanno sporto denuncia attraverso l'avvocato Lucia Piscitelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento