rotate-mobile
Cronaca Aversa

Documenti falsi per il condominio, ingegnere a processo

Avrebbe presentato una Scia non regolare per ottenere il via libera ai lavori

Avrebbe presentato una Scia falsa alterando la sua relazione tecnica al fine di ottenere il certificato di prevenzione incendi. Per questo un ingegnere, E.B., 63enne di Aversa è finito sotto processo. L'imputato è accusato di falso in atto pubblico e di errore determinato dall'altrui inganno perché nel novembre 2018 nella qualità di tecnico nominato dal condominio il Chiosco in via Albenavolo 26 ad Aversa al fine di redigere una relazione tecnica per l'ottenimento del CPI e presentazione SCIA nel presentare la relazione omettendo l'indicazione di muri divisori realizzati nell'autorimessa del condominio induceva in errore i funzionari dell'ufficio tecnico comunale di Aversa in ordine alla sussistenza dei requisiti di legge per l'applicazione della SCIA.

La 'dimenticanza' dell'ingegnere venne scoperta e denunciata da uno dei condomini, il farmacista G.S. 61enne di Aversa costituitosi parte civile e rappresentato dall'avvocato Marco Argirò. A seguito della denuncia del solerte condomino il Comune di Aversa nel 2019 attivò il procedimento amministrativo di annullamento della falsa SCIA e per l'ingegnere E.B. venne disposto dal Sostituto Procuratore Patrizia Dongiacomo il rinvio a giudizio. Nel corso dell'udienza celebrata dinanzi al Giudice Monocratico Stefania Amodeo del tribunale di Napoli Nord sono stati escussi i testi della parte civile, due ingegneri che hanno riferito sui fatti a processo. Si torna in aula nel mese di novembre per l'esame dell'imputato assistito dall'avvocato Giovanni Cantelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Documenti falsi per il condominio, ingegnere a processo

CasertaNews è in caricamento