False assicurazioni vendute online, la base della banda nel casertano

Svolta nelle indagini partite nel modenese dopo una serie di denunce da parte degli automobilisti truffati

Le false assicurazioni

La banda delle assicurazioni false. Parte da Formigine, in provincia di Modena, ed arriva a Caserta l'inchiesta che la polizia municipale del comune del modenese ha effettuato su alcuni tagliandi di polizze Rc Auto, risultati falsi. 

Secondo quanto riferisce ModenaToday, le verifiche da parte dei caschi bianchi hanno condotto a diversi siti Internet, corrispondenti a nomi di agenzie diverse, ma tutti riconducibili allo stesso gruppo di persone, con base in provincia di Caserta.

Il modus operandi era piuttosto semplice. Il "broker" di turno, dopo aver incassato i soldi, non li girava alle compagnie assicurative, ignare di tutto, ma inviava comunque per posta la documentazione a chi aveva stipulato la polizza. Ovviamente si trattava di documenti falsificati ad arte.

Le indagini di diverse forze dell'ordine, tra cui i Carabinieri di Milano, hanno finito per convergere, ricostruendo nei dettagli la rete e la modalità operative messe in atto dai truffatori, come quella di fingere, da parte dell'interlocutore al telefono, un accento diverso a seconda della provenienza della chiamata. La Polizia Locale di Formigine ha infine inviato un'informativa alla Procura di Santa Maria Capua Vetere, per ulteriori attività investigative.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento