Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Ex assessore morto dopo lo schianto, condannato 69enne

La Corte di Cassazione respinge il suo ricorso e conferma la pena a 2 anni e 8 mesi

Diventa definitiva la condanna per un rumeno di 69 anni per l'omicidio colposo dell'ex assessore di Vairano Patenora Michele Di Benedetto. La Corte di Cassazione conferma la sentenza pronunciata dalla Corte d'Appello di Napoli che ha condannato l'imputato alla pena di 2 anni e 8 mesi di reclusione, oltre alla sospensione della patente per 4 anni. 

Secondo quanto ricostruito, il 69enne a bordo di un'auto tamponò prima con un'altra vettura prima di invadere la corsia opposta della Casilina dove sopraggiungeva la vittima, che viaggiava con la moglie ed i figli. Una ricostruzione che ha retto anche nell'ultimo grado di giudizio. 

Dalle relazioni tecniche emerse come l'imputato, che stava effettuando un sorpasso, viaggiasse ad elevata velocità non riuscendo a controllare il veicolo ed arrestare la sua marcia. Una condotta che i giudici hanno definito "spericolata" e che sarebbe alla base della morte di Di Benedetto. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex assessore morto dopo lo schianto, condannato 69enne

CasertaNews è in caricamento