rotate-mobile
Cronaca Vairano Patenora

Evasione fiscale da 330mila euro: due assolti dal giudice

Erano accusati di omessa dichiarazione e distruzione dei documenti contabili

Con una decisione tutt'altro che scontata, il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha assolto M. M. e C. F., accusati di omessa dichiarazione per evadere le imposte e distruzione di documenti contabili. 

I due erano finiti a processo perché al fine di evadere le imposte sui redditi e valore aggiunto avrebbero occultato e distrutto le scritture contabili di cui è obbligatoria la conservazione omettendo, altresì, di presentare le dichiarazioni dei redditi così evadendo per l’anno d’imposta 2011 l’iva per 329.832,970 euro e per l’anno 2012 l'iva per 64.201,56 mila.

Il procedimento penale traeva origine da una verifica fiscale effettuata dalla Guardia di Finanza di Piedimonte Matese nei confronti della Service Gru s.r.l. con sede a Vairano Patenora ed esercente l’attività di "noleggio di autogru e di tutti i mezzi utili per l’edilizia in genere e per quella industriale" al fine di controllare l’adempimento delle disposizioni contemplate dalla normativa tributaria in materia di imposte sui redditi, di imposta sul valore aggiunto e degli altri tributi.

Per entrambi gli imputati la Procura aveva sollecitato la condanna alla reclusione. All’esito della discussione, peró, il giudice, accogliendo in pieno le tesi difensive degli avvocati difensori Paolo Iuliano e Domenico Amarando, ha assolto entrambi gli imputati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasione fiscale da 330mila euro: due assolti dal giudice

CasertaNews è in caricamento