6 ARRESTI Supermercati, sale giochi e macellerie: ecco i commercianti 'taglieggiati'

Gli esercenti di Cesa finiti nel mirino della banda di estorsori

Tammaro Scarano

Sono sette gli episodi estorsivi contestati ai 6 uomini finiti in manette stamattina nell’ambito di una operazione dei carabinieri nell’agro aversano. I militari della Compagnia di Aversa che hanno tratto in arresto Luca Scarano (al quale viene contestata l'associazione camorristica), Santo Riccio (non ancora trovato dai carabinieri), Vincenzo Marino e Tammaro Scarano (già recluso e diventato collaboratore di giustizia), Carlo Abategiovanni e Aniello Pecovella (questi ultimi due ai domiciliari) contestano alla banda sette episodi di estorsione.

Nel loro ‘radar’ sono finiti in particolare i commercianti di Cesa, zona di riferimento per il clan Mazzara, di cui faceva parte Tammaro Scarano, già condannato a 13 anni di carcere e diventato ora collaboratore di giustizia. In particolare le estorsioni avrebbero riguardato anche due macellerie, una sala giochi, un supermercato e un ragazzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento