Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Cancello ed Arnone

Estorsioni dei Casalesi, chieste due condanne

Il pm Landolfi ha invocato 16 anni per Salvatore Nobis e 10 anni per Carlo Cristiano

Sedici anni per Salvatore Nobis, alias 'scintilla, e 10 anni per Carlo Cristiano. Sono queste le richieste di condanna formulate dal pubblico ministero della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli Luigi Landolfi durante la sua requisitoria pronunciata dinanzi ai giudici della Seconda Sezione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

I due sono accusati di estorsioni aggravate dalla metodologia mafiosa commesse ai danni di imprenditori dell'agro aversano avvenute dal 2002 al 2006. In particolare, Carlo Cristiano risponde di un tentativo di estorsione ai danni di un imprenditore di Cancello ed Arnone avvenuto negli anni 2004 /2005, aggravata dalla metodologia mafiosa. A Salvatore 'Scintilla' Nobis è, invece, contestata un'estorsione avvenuta ai danni di un imprenditore edile di Cesa reiterata nel tempo (2002-2006).

Nel corso dell'udienza ci sono state le arringhe dei difensori - gli avvocati Paolo Caterino ed Angelo Raucci per Nobis e l'avvocato Rocco Trombetti per Cristiano - che hanno richiesto l'assoluzione per i loro assistiti. I legali di Nobis oltre la pronuncia assolutoria hanno richiesto in subordine la continuazione con altre sentenze passate in giudicato. Il processo riprenderà nella prima metà di maggio per le repliche della Procura e per la sentenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsioni dei Casalesi, chieste due condanne

CasertaNews è in caricamento