Estorsione, condanna definitiva per un anziano

La Corte di Cassazione ha respinto il suo ricorso e confermato la pena a 2 anni e 4 mesi

La sentenza

Diventa definitiva la condanna a carico di N.O., 80enne di Villa Literno accusato di estorsione. La Corte di Cassazione ha dichiarato l'inammissibilità del suo ricorso e confermato la sentenza pronunciata dalla Corte d'Appello di Napoli che aveva condannato l'anziano a 2 anni e 4 mesi. 

Secondo il ricorso, l'intero quadro probatorio sarebbe stato viziato dalla scarsa attendibilità della persona offesa che non sarebbe stata nemmeno minacciata. L'anziano, infatti, ha anche chiesto la derubricazione del reato in 'esercizio arbitrario delle proprie ragioni' ma per i giudici la sua pretesa resta illagittima e quindi configura il reato di estorsione.

Con l'inammissibilità del ricorso l'80enne è stato anche condannato al pagamento di un'ammenda da 3mila euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Blitz di Luca Abete, scoperta scuola che offre punteggio ai prof in cambio di soldi I VIDEO

  • Caserta perde un pezzo di storia, "Dischi Sgueglia" chiude dopo 65 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento