menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiede il pizzo al caseificio per conto di un 'affiliato ricoverato': assolto

Le vittime trovano il suo nome su Google e lo denunciano

Assolto Dionigi Pacifico accusato di tentata estorsione ai danni di un caseificio di Falciano del Massico. Questa la sentenza pronunciata dal collegio presieduto dal giudice Francica del tribunale di Santa Maria Capua Vetere al termine del processo.

I fatti si sono verificati nel 2015 quando Michele D.F., di Villa Literno e già giudicato, si recò presso l'azienda per riscuotere il pizzo per conto del gruppo Bidognetti. Nella circostanza nominò anche Pacifico, di Casal di Principe, chiedendo "un fiore per lui", indicandolo come il mandante della richiesta estorsiva. 

In quel periodo storico Pacifico era ricoverato in una clinica di Mondragone e l'estorsore aggiunse questa circostanza alle vittime, che cercarono quel nome su Google scoprendo l'appartenenza di Pacifico ai Casalesi. Ma di fatto con lui non ebbero nulla a che fare.

Per questo lo stesso pm della Dda Alessandro D'Alessio ha ritenuto non raggiunta a sufficienza la prova della partecipazione di Pacifico alla richiesta estorsiva, chiedendo l'assoluzione. Sulla stessa linea il tenore della richiesta del difensore di Pacifico, l'avvocato Mirella Baldascino, che ha sottolineato il fatto che il suo assistito non fosse a conoscenza del tentativo di pizzo e che il suo nome sia stato in qualche modo "millantato" dall'altra perdona, già giudicata. I giudici, al termine di una breve camera di consiglio, hanno pronunciato il loro verdetto: assoluzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento