menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il 14enne ferito alla testa da un proiettile

Il 14enne ferito alla testa da un proiettile

Esce dal carcere il pistolero che ha ferito il giovanissimo Luigi

Il Tribunale di Napoli Nord ha disposto i domiciliari per l'agricoltore

Ha ottenuto gli arresti domiciliari Vincenzo Russo, il 35enne di Parete dhe alla vigilia di Natale del 2017 esplose un colpo di pistola che ferì gravemente il 15enne Luigi P.

Il collegio presieduto dal giudice Miele del tribunale di Napoli Nord dinanzi al quale si sta celebrando il processo ha accolto l'istanza del collegio difensivo, composto dagli avvocati Angelo Raucci e Giuseppe Stellato, disponendo la sostituzione della misura cautelare in carcere con quella meno afflittiva degli arresti domiciliari. 

Russo venne arrestato alla fine di novembre dell'anno scorso, a circa un anno di distanza dai fatti, al termine di una complessa indagine da parte dei carabinieri che, attraverso complicate perizie balistiche, erano riusciti ad individuare il punto da cui era partito il colpo che aveva messo in serio pericolo la vita del 15enne, che miracolosamente si è ripreso. 

Era il 24 dicembre e Luigi, promessa del calcio locale, era in giro per il paese insieme ai suoi amici quando venne attinto da un colpo di arma da fuoco alla testa in via Vittorio Emanuele. Ad esploderlo, da un terreno distante circa 300 metri, fu l'agricoltore di 35 anni con una calibro 9x21 illegalmente detenuta. 

Le indagini partite subito dopo la drammatica vicenda portarono gli inquirenti proprio in quel terreno. L’abitazione del 35enne venne già all’epoca sottoposta a perquisizione, dove però non fu trovata alcuna pistola. Come emerso dalle indagini l’uomo, subito dopo aver sparato ed essersi reso conto di quanto accaduto, si sarebbe disfatto dell’arma detenuta illegalmente. Undici mesi di indagini, ricostruzioni, perizie ed esperimenti sul luogo in cui stava per compiersi la tragedia hanno portato quindi gli inquirenti a stabilire che i colpi erano partiti proprio dal terreno. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento