Emergenza furti, sindaco e cittadini in tv: "Vogliamo l'esercito"

Il sindaco Di Lorenzo protagonista di un litigio con Cecchi Paone

Il sindaco Di Lorenzo collegato con 'Dalla vostra parte'

Uno striscione esposto in piazza, retto anche dal sindaco di Piedimonte Matese Luigi Di Lorenzo, che recita “Vogliamo l’esercito”. È apparso questo nel collegamento avvenuto lunedì sera dalla città matesina con la trasmissione di Rete4 ‘Dalla vostra parte’, condotta dal giornalista Maurizio Belpietro.

I cittadini, con in testa il sindaco, protestano per l’emergenza furti e rapine nella zona, con decine di casi segnalati nelle ultime settimane, tanto da far partire una petizione inviata anche al Ministero dell’Interno. E’ stato poi lo stesso Di Lorenzo a spiegare l’obiettivo dei residenti infuriati: “Quella che può sembrare una provocazione è una formale richiesta. Chiediamo dei militari sul territorio per supporto ai carabinieri, che stanno dando il massimo ma non è abbastanza”.

Una richiesta che ha trovato una forte opposizione di Alessandro Cecchi Paone, presente in studio, che ha attaccato il sindaco: “La mia solidarietà va alla popolazione che non si sente sicura. Mi meraviglia però che il sindaco dimentichi il suo ruolo istituzionale e la Costituzione, che prevede che l’Esercito si occupi della difesa del territorio. Non si possono chiedere i soldati, l’ordine pubblico va mantenuto da poliziotti e carabinieri, l’operazione “Strade sicure” riguarda la camorra, non i furti in casa”.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLA PUNTATA.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

  • Auto esce fuori strada e si schianta contro albero su viale Carlo III I GUARDA LE FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento