rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Maddaloni

Elezioni & camorra, testimone ammette: “Ho chiesto soldi per il voto”

Dopo l’auto-accusa ha sospeso la testimonianza. Nuova udienza ad ottobre

Un colpo di scena nell’ultima udienza del processo per la corruzione elettorale, aggravata dall’articolo 7, alle ultime amministrative di Maddaloni. Un testimone che è stato ascoltato venerdì ha infatti ammesso di aver chiesto soldi in cambio del voto. In poche parole, si è auto accusato. A questo punto, il presidente del collegio ha sospeso la sua deposizione chiedendo se volesse essere assistito da un avvocato o avvalersi della facoltà di non rispondere più alle domande ed il testimone ha scelto proprio quest’ultima strada. E’ stato poi ascoltato un altro testimone, fratello di Carmela Di Caprio, il quale ha raccontato che, fuori al suo negozio, ha assistito alla richiesta tra l’uomo e la nipote, Teresa Esposito, alla quale sarebbe stata avanzata la richiesta di soldi in cambio del voto. L’udienza è stata poi aggiornata ad ottobre per ulteriori testi della difesa. Gli avvocati hanno chiesto inoltre l’acquisizione di una Pen-drive con telefonate registrate che potrebbero essere utili ai fini del dibattimento.

Il processo riguarda l'indagine aperta sulle elezioni 2018: sotto processo ci sono il sindaco di Maddaloni Andrea De Filippo, l’ex consigliera comunale Teresa Esposito, i fratelli Eduardo e Giovanni, la mamma Carmela Di Caprio, il funzionario del Comune Enrico Pisani, l’imprenditore Salvatore Esposito e Nunzia Di Donato. Secondo la procura della Dda il sindaco avrebbe ottenuto l'appoggio di un imprenditore in cambio di 'controlli vessatori' ai danni di un concorrente nella distribuzione del gas. Un accordo facilitato, secondo l'accusa, dalla famiglia Esposito per la presenza di Antonio, considerato il referente del clan Belforte a Maddaloni.

Nel collegio difensivo ci sono gli avvocati Franco Liguori, Dezio Ferraro, Giordano, Aldo Tagliafierro e Mario Corsiero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni & camorra, testimone ammette: “Ho chiesto soldi per il voto”

CasertaNews è in caricamento