Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Suocero e genero sparati in piazza, nessuno sconto per il killer

Confermata in appello la condanna a 20 anni per D'Angelo accusato del delitto di Morgillo e Romano

Morgillo e Romano

Nessuno sconto per Francesco D'Angelo per il duplice omicidio di Mario Morgillo, di 68 anni, e del genero Andrea Romano, di 49 anni, uccisi a colpi di fucile il 31 marzo a Durazzano.

La Corte d'Appello di Napoli ha confermato il verdetto pronunciato in primo grado al termine del processo con rito abbreviato quando D'Angelo incassò la pena a 20 anni di reclusione. L’uomo di Durazzano era difeso dall’avvocato Villani del foro di Avellino, mentre per la parte civile c’erano gli avvocati Tiziana Fucci e Igino Nuzzo.

L'uomo fece fuoco sulle due vittime, entrambe di San Felice a Cancello, sentendosi minacciato da loro per precedenti attriti. Prima del delitto vi era stato un precedente scontro verbale in un bar. Poi l'omicidio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suocero e genero sparati in piazza, nessuno sconto per il killer

CasertaNews è in caricamento