rotate-mobile
Cronaca Piedimonte Matese

Nasconde droga nelle scarpe per portarla nel carcere: condanna definitiva per una 42enne

La donna ha incassato un anno e 4 mesi di reclusione. Nessuno sconto in Cassazione

Un anno e 4 mesi di reclusione con sospensione condizionale della pena. La Corte di Cassazione ha confermato la sentenza pronunciata dai giudici d'appello nei confronti di Marcella C., 42enne di Piedimonte Matese, accusata di spaccio di droga.

La donna venne beccata con 950 grammi di hashish nascosti in un apposito 'alloggiamento' ricavato in un paio di scarpe da ginnastica indossate dalla 42enne per introdurre lo stupefacente in carcere. Fatti che hanno fatto propendere i giudici della corte partenopea per la destinazione allo spaccio dello stupefacente anche per i legami dell'imputata con ambienti criminali del territorio. 

Nel ricorso in Cassazione, la 42enne aveva invocato il riconoscimento della tenuità del fatto. Ma per i giudici della settima sezione penale della Suprema Corte, presidente Giovanni Liberati, la quantità e qualità dello stupefacente ma anche le circostanze in cui è stato commesso il reato sono tali da escludere il beneficio. Pertanto il ricorso è stato dichiarato inammissibile con la condanna che diventa definitiva. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasconde droga nelle scarpe per portarla nel carcere: condanna definitiva per una 42enne

CasertaNews è in caricamento