Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Spaccio di droga nei rioni, 28enne esce dal carcere

Il giudice ha disposto i domiciliari fuori provincia per Antonio D'Agostino

Esce dal carcere Antonio D'Agostino, 28enne di Caserta, coinvolto in una maxi inchiesta sullo spaccio di droga nel Capoluogo, tra i rioni Vanvitelli, Santa Rosalia e Michelangelo. 

E' stata questa la decisione del gip Imparato del tribunale di Napoli che ha accolto l'istanza dei difensori di D'Agostino, gli avvocati Michele Di Fraia e Giuseppe Scala, e disposto la sostituzione della misura in carcere con quella meno afflittiva degli arresti domiciliari fuori provincia. D'Agostino, dopo l'arresto del mese di febbraio, aveva scelto di essere processato con rito abbreviato con l'udienza che è stata fissata ad ottobre. 

Secondo quanto ricostruito, la droga, prevalentemente hashish e cocaina, veniva acquistata al Parco Verde di Caivano ed a San Giovanni a Teduccio per poi essere smerciata nei quartieri popolari del Capoluogo. Successivamente la droga veniva lavorata al rione Vanvitelli per poi essere smerciata. Un'organizzazione ben strutturata con l'attività di controllo e presidio delle piazze di spaccio che avveniva h24. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di droga nei rioni, 28enne esce dal carcere

CasertaNews è in caricamento