Dieci ragazzi sotto processo per droga, affidato incarico al perito

Accusati di coltivare e poi rivendere lo stupefacente ai coetanei

E’ iniziato il processo a carico di dieci ragazzi, tutti residenti nell’alto casertano, accusati di coltivare droga e poi rivenderla a propri coetanei creando una vera e propria piazza di spaccio. Sotto processo davanti alla Seconda Sezione Collegio A del tribunale di Santa Maria Capua Vetere sono finiti Daniele Ascolese, 28 anni di Teano; Armando Calce, 26 anni di Roccamonfina; Paolo Cirelli, 25 anni di Roccamofina; Tommaso Compagnone, 30 anni di Roccamonfina; Andrea Di Rosa, 34 anni di Roccamonfina; Carmine Di Resta, 29 anni di Sessa Aurunca, Alessio Di Tommaso, 27 anni di Roccamonfina; Fabio Fusco, 26 anni di Roccamonfina; Tommaso Gallo, 36 anni di Roccamonfina. Nel corso dell’ultima udienza è stato affidato l’incarico al perito per la trascrizione delle intercettazioni. L’udienza è stata aggiornata a fine ottobre. Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Luca Monaco, Ciro Balbo, Antonio Daniele, Gianluca Di Matteo e Paolo Falco.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Poligono di tiro sequestrato dai carabinieri | FOTO

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento