Dieci ragazzi sotto processo per droga, affidato incarico al perito

Accusati di coltivare e poi rivendere lo stupefacente ai coetanei

E’ iniziato il processo a carico di dieci ragazzi, tutti residenti nell’alto casertano, accusati di coltivare droga e poi rivenderla a propri coetanei creando una vera e propria piazza di spaccio. Sotto processo davanti alla Seconda Sezione Collegio A del tribunale di Santa Maria Capua Vetere sono finiti Daniele Ascolese, 28 anni di Teano; Armando Calce, 26 anni di Roccamonfina; Paolo Cirelli, 25 anni di Roccamofina; Tommaso Compagnone, 30 anni di Roccamonfina; Andrea Di Rosa, 34 anni di Roccamonfina; Carmine Di Resta, 29 anni di Sessa Aurunca, Alessio Di Tommaso, 27 anni di Roccamonfina; Fabio Fusco, 26 anni di Roccamonfina; Tommaso Gallo, 36 anni di Roccamonfina. Nel corso dell’ultima udienza è stato affidato l’incarico al perito per la trascrizione delle intercettazioni. L’udienza è stata aggiornata a fine ottobre. Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Luca Monaco, Ciro Balbo, Antonio Daniele, Gianluca Di Matteo e Paolo Falco.

Potrebbe interessarti

  • Buco nel pavimento del pronto soccorso, donna cade e si fa male

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

I più letti della settimana

  • Il casertano brucia di calore: temperature a 50 gradi

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Schianto in autostrada: due km di coda

Torna su
CasertaNews è in caricamento