Cronaca San Cipriano d'Aversa

Spaccio di droga a minorenne, scagionato dai giudici

Lo stupefacente destinato a uso personale. Assolto anche per il possesso di armi in strada

La droga era destinata ad uso esclusivamente personale. E' stata questa la decisione dei giudici del tribunale di Napoli Nord nei confronti di D.F., di San Cipriano d'Aversa, accusato di spaccio di droga - aggravato dal fatto dell'aver consegnato lo stupefacente a una persona minorenne - e porto abusivo di una spranga ed un coltello in strada.

Il collegio presieduto dal giudice Cioffi ha accolto in toto le richieste del collegio difensivo, in cui sono stati impegnati gli avvocati Vincenzo Coppola e Vincenzo Bruno, ed ha pronunciato sentenza assolutoria. I difensori hanno sostenuto nel corso delle rispettive arringhe che la sostanza stupefacente era destinata a un uso meramente personale e non allo spaccio. Il pm aveva invocato la condanna dell'imputato a 4 anni di reclusione.

Era l'inizio di settembre del 2019 quando D.M. venne beccato dalle forze dell'ordine in possesso di 47 grammi di hashish. L'uomo era in compagnia di una persona minorenne e per questo venne accusato di spaccio di droga a minori. Nel corso della perquisizione vennero trovati anche una spranga ed un coltello nella disponibilità dell’uomo, reato per il quale i giudici hanno pronunciato sentenza di assoluzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di droga a minorenne, scagionato dai giudici

CasertaNews è in caricamento