Spaccio di droga in pieno lockdown, condannato

Il 33enne venne beccato dalla polizia con cocaina ed hashish. Inflitti 4 anni e 8 mesi

La droga rinvenuta durante una perquisizione

Venne beccato in auto in pieno lockdown e venne fermato. Dai controlli i poliziotti della sezione Falchi trovarono 2 grammi e mezzo di hashish e 106 grammi di cocaina. Oggi, a distanza di 6 mesi, arriva la condanna per Graziano Grillo, 33enne di Caserta, accusato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Al termine del giudizio con abbreviato il giudice Minio del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha inflitto 4 anni e 8 mesi di reclusione. Il gup ha escluso la recidiva invocata dal pubblico ministero Di Vico che aveva chiesto una pena più pesante: 6 anni di carcere. Hanno retto, sia pure parzialmente, le tesi del difensore del 33enne, l'avvocato Natalino Giannotti. Il legale ha già preannunciato Appello contro la sentenza. 

Grillo venne beccato lo scorso mese di aprile al casello di Caserta Sud dalla sezione Falchi della squadra mobile di Caserta. Nel corso di una perquisizione venne rinvenuta la droga. Venne posto agli arresti domiciliari da dove, come accertato da un successivo blitz, avrebbe continuato a smerciare stupefacenti (il procedimento è ancora pendente). Oggi è arrivata la condanna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento