menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga alla Garibaldi, 4 condanne e 3 assoluzioni

Pene inferiori alle richieste della Procura: 5 anni e 10 mesi per Belvedere, 'sconti' per Giove, Caserta e Santonastaso. Assolti Pennacchia, Corbo e Santangelo

La montagna ha partorito un topolino. Sono 4 le condanne, anche se molto ridimensionate rispetto alle richieste, per l'inchiesta sullo spaccio di droga e sul giro di corruzione per falsificare i drug test all'interno della Caserma Garibaldi di Caserta.

Dopo una lunga camera di consiglio il collegio presieduto dal giudice Roberto Donatiello, del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ha condannato Luigi Belvedere, di Maddaloni, alla pena di 5 anni e 10 mesi, sia per lo spaccio, per cui è stata riconosciuta la lieve entità, sia per la corruzione per aver falsificato i referti tossicologici in cambio di soldi o droga. Un anno e 9 mesi è stato inflitto a Lello Giove (per il quale erano stati richiesti 2 anni) mentre Patrizio Caserta e Giuseppe Santonastaso hanno incassato 1 anno a testa. Per Giove, Caserta e Santonastaso i giudici hanno disposto la sospensione della pena. 

Assolti con formula piena, invece, Francesco Pennacchia, di Marcianise, Vincenzo Corbo e Biagio Santangelo (per Pennacchia e Corbo il pm aveva invocato la condanna). Hanno retto, in tutto o in parte, le argomentazioni dei difensori che sono riusciti ad ottenere l'assoluzione o sconti rispetto a richieste di condanna della Procura, in alcuni casi ben più pesanti (per Santonastaso e Caserta il pm aveva chiesto 7 e 5 anni di reclusione, oltre 6 anni e mezzo per Belvedere). Nel collegio difensivo sono stati impegnati gli avvocati Angela Cipullo, Nello Sgambato, Vincenzo Iorio, Mario Corsiero ed Aldo Tagliafierro.

L'inchiesta per la quale i 7 erano finiti a processo riguardava da un lato lo spaccio di cocaina all'interno della caserma di via Laviano, dall'altro la falsificazione, attraverso un sistema di corruzione, dei drug test disposti dal comando della Garibaldi a carico dei militari sospettati di fare uso di stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Troppi contagi, il sindaco non si fida: "Le scuole restano chiuse"

Attualità

Riscaldamenti rotti, la scuola resta chiusa fino a mercoledì

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Omicidio Noviello, Cirillo stanato dopo la fuga

  • Cronaca

    Piazze di spaccio della camorra, 9 condanne

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Caterina Balivo torna in tv su Rai 1

  • social

    Blue Monday 2021, oggi è il giorno più triste dell'anno

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento